COVID-19 DISPOSIZIONI MINISTERIALI E REGIONALI

Comunicato Stampa

Domenica 08 Marzo 2020 00:00

COVID-19 DISPOSIZIONI MINISTERIALI E REGIONALI

MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO SULL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE   

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottate, sull'intero territorio nazionale, le seguenti misure:

- vietato l'accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;

- non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;

- sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all'interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

-nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

E' VIETATO a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato ieri il nuovo DPCM recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 sull’intero territorio nazionale.

Le disposizioni in esso contenute producono effetto dal 23 marzo 2020 e saranno efficaci fino al 3 aprile 2020.

Chiuse attività produttive non essenziali o strategiche
Aperti alimentari, farmacie, negozi di generi di prima necessità e servizi essenziali
Vietato spostarsi da un comune all'altro, tranne che per comprovate esigenze di lavoro, di assoluta urgenza o per motivi di salute.

 Tutte le disposizioni e le misure adottate dal Governo e dalla Regione Lazio per contrastare la diffusione del Covid-19:

  • Ordinanza N. 13 del Presidente della Regione Lazio del 20/3/2020
  • Ordinanza N. 12 del Presidente della Regione Lazio del 19/3/2020
  • Ordinanza N. 11 del Presidente della Regione Lazio del 18/3/2020
  • Ordinanza N. 10 del Presidente della Regione Lazio del 17/3/2020
  • Ordinanza N. 9 del Presidente della Regione Lazio del 17/03/2020
  • Ordinanza N. 8 del Presidente della Regione Lazio del 13/03/2020
  • Ordinanza N. 7 del Presidente della Regione Lazio del 12/3/2020
  • Ordinanza N. 6 del Presidente della Regione Lazio del 10/3/2020
  • Ordinanza N. 5 del Presidente della Regione Lazio del 09/03/2020
  • Ordinanza N. 4 del Presidente della Regione Lazio del 08/03/2020
  • Ordinanza N. 3 del Presidente della Regione Lazio del 06/03/2020
  • Ordinanza N. 2 del Presidente della Regione Lazio del 26/02/2020

 

  • DPCM del 22/3/2020
  • Orinanza del Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell'Interno del 22/03/2020
  • Ordinanza del Ministro della Salute del 20/3/2020
  • DPCM del 11/3/2020 "Ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale"
  • DPCM del 9/3/2020 "Ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale"
  • DPCM del 8/3/2020 "Ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale"
  • DPCM del 4/3/2020 "Misure di informazione e prevenzione nonchè per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus Covid-192"
  • DPCM del 1/3/2020
  • DPCM del 23/2/2020 "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19"
  • Decreto Legge 23 febbraio 2020 

 

 

 
Valuta la pagina - stampa